Le 5 Mete più Insolite al Mondo

Le 5 Mete più Insolite al Mondo

By / Viaggi e Mete / Wednesday, 01 August 2018 13:19

Sei un appassionato di Sport estremi o vorresti semplicemente vivere “nuove” avventure in posti che non immagineresti mai?

Scopri i posti più particolari della Terra.

Quando si sente la parola “estremo”, viene subito in mente qualcosa di rischioso, fuori dall'ordinario. “Estremo” può essere anche lo spettacolo che la natura o l'uomo ha creato durante i millenni: scenari paradisiaci e a volte incantevolmente “inquietanti” per gli appassionati degli Sport più “aggressive” o per i viaggiatori più “foolish” che sono sempre alla ricerca di nuove esperienze, al di fuori dalle solite mete turistiche.

 

  Nepal – Gola Kali Gandaki

Il Canyon più profondo al mondo.

Il fiume “Gandaki”che attraversa queste rocce è antichissimo, più della catena dell'Himalaya ed è reso particolare per la sua tonalità nerastra dovuta ai residui erosivi, argillosi-sabbiosi, che hanno creato i ghiacciai con le rocce sottostanti e trasportati nelle acque fluviali. La profondità di questa gola è ancora sconosciuta: tenendo conto che scorre attraverso 3 delle montagne più alte (che superano gli 8.000 mt) e che la profondità di un canyon si misura attraverso l'altezza sia del fiume che quella delle vette più elevate, questa gola rimane, indiscutibilmente, la più profonda del mondo.


 

Inghilterra – Bishop Rock

L'isola più piccola del mondo.

La Bishop Rock è la parte più occidentale delle Isole Scilly, in Cornovaglia, Regno Unito. Nota per la sua dimensione da record di appena 46 metri di lunghezza per 16, sulla sua (poca) terra ferma spicca un faro in granito, realizzato dopo il naufragio nel corso degli anni di molte navi a causa delle rocce circostanti e della scarsa illuminazione. Durante il Medioevo inoltre era un posto estremamente sicuro per portarci dei detenuti, oggi è un'ottima meta da visitare decisamente...in poco tempo!


  Venezuela – Angel Falls

Le cascate più alte del mondo.

Ebbene, se in molti alla domanda delle cascate più alte, si sono subito immaginati lo scenario epico di quelle del Niagara...non è così!

La cima delle “Cascate Paradiso” non è facilmente raggiungibile, il consiglio è di avere un'attrezzatura degna di una vegetazione selvaggia e fitta, contornata da zanzare, scorpioni e serpenti.

Nello scorso Aprile (2017) è stata però raggiunta da 3 svizzeri, dopo 2 settimane di camminata, che con la loro spettacolare impresa, in equilibrio su una Slackline (camminata sospesa su una fettuccia di nylon, tra due punti) hanno attraversato le cascate. È il tratto di caduta d'acqua interrotto più alto in assoluto con i suoi 807 mt (totale 979 mt).


  Russia – Oymyakon

La città più fredda del mondo.

Se pensate che l'Italia negli ultimi anni sia diventata una penisola Caraibica, vi farà strano immaginare che in Russia esista la regione più fredda la mondo, con inverni a  -72 °C, in cui gli abitanti (ebbene sì, ci vivono degli “umani” :P) conducono una vita “normale”. Nonostante le temperature siberiane per 7 mesi l'anno (a maggio la temperatura può sfiorare i 0°), la popolazione ha messo in atto alcuni accorgimenti per vivere in tale situazione.

Senza l'agricoltura, impossibile da sviluppare per il troppo gelo, la principale attività del villaggio è il mercato del pesce all'aperto. I piatti tipici sono cardi crude o congelate, così come il pesce e zuppa con carne, assunti quotidianamente. Ogni casa e azienda dispone di generatori di energia di riserva e riscaldamento centralizzato; le auto vengono lasciate accese per la maggior parte delle ore, così da evitare che la batteria non funzioni più.

Se avete ancora caldo, dopo questa lettura

...beh potreste farci un pensiero, non rimarrete di certo delusi! ;)


  Europa – Danimarca

Lo stato più felice al mondo.

Se arrivati a questo punto e i posti qui sopra non vi hanno entusiasmato particolarmente, forse farà al caso vostro quest'ultimo articolo!

Dagli ultimi dati del World Happiness Report, la Danimarca si è aggiudicata ancora il 1° posto mentre (aihmè) l'Italia è scesa al 50° posto.

Non si tratta delle solite classifiche che valutano solo come aspetto principale l'economia, ma al centro sono stati analizzati i diversi stili di vita dei cittadini: l'utilizzo agevole ai servizi pubblici, nonché sostenibili, istruzione, cure mediche, tempo libero... Ok, non è tutto oro che luccica, anche in questo paese ci sono difetti come nel resto del mondo (ad esempio la tanto discussa tradizione della mattanza delle balene, 1 volta all'anno, alle Isole Faroe...siccome sarebbe un discorso così ampio non ci resta che sperare nei gruppi animalisti per i futuri anni.)

Tornado a noi e ai lati postivi da cui possiamo prendere spunto, la diffusione sempre maggiore di un'agricoltura Bio al 100%, alimentazione salutare anche nelle mense pubbliche e proprio a Copenaghen la nascita del primo supermercato d'Europa che rimette in vendita eccedenze alimentari e cibi scaduti, ma ancora perfettamente commestibili, così da ridurre sia gli sprechi alimentari che il costo della spesa per chi ne ha più bisogno.


Detto ciò, come Paese possiamo solo imparare a migliorare per il bene comune, prendendo in considerazione principalmente le esigenze dei cittadini e creando una realtà che sia sostenibile e adeguata per ogni singolo individuo.

Author

IlMaestrale.net

IlMaestrale.net

Leave a comment

ciao

Please publish modules in offcanvas position.